Molisecitta.it - La tua guida completa sul Molise.

utenti online 

Comune di Montenero Val Cocchiara in provincia di Isernia

            Settori merceologici          

Agenzie Immobiliari

Agriturismi

Bar e Pub

Hotel, Pensioni

Camping

Ristoranti e Pizzerie

Sport e Divertimento

Viaggi e Vacanze

         Siti ed attività         

Spazio Disponibile Spazio Disponibile Spazio Disponibile Spazio Disponibile

Il paese di Montenero esisteva sicuramente attorno all’anno mille come si può rilevare dalle notizie feudali ad esso relative. Probabilmente il paese fu chiamato “Montenero” in virtù delle folte boscaglie che un tempo popolavano il monte. L’aggiunzione del termine “Valcocchiara” risale a tempi molto remoti e assume la funzione di differenziare il paese da altri con nome simile. L’evento storico più antico giunto 

agli storici riguardo a questo paese è narrato nella “Cronaca Volturnese”. Infatti, nel documento si narra che, anteriormente al 1011, Montenero Valcocchiara apparteneva all’abbazia di San Vincenzo al Volturno, mentre nel 1064 era feudo dei Borrello, che l’avevano conquistato in battaglia contro la famiglia Angerio. I Borrello mantennero il dominio su Montenero durante tutto il periodo svevo, ma ne vennero privati all’inizio della monarchia angioina. Montenero fu dato in feudo alla famiglia di Collanto, la quale ne era sicuramente in possesso nel 1365, allorquando Robertina de Collanto ne vendette una metà ad Andrea Carafa e l’altra al monastero di Casaluce di Aversa. Nel corso del XIV secolo i Caracciolo succedettero ai Carafa nella signoria del paese ed ottennero dal monastero il completo controllo del territorio.

Altitudine

Abitanti

Telefono

Cap

E-mail

Patrono

900

604

0865/84121

86080

//   //

S. Clemente M.

Manifestazioni e spettacoli 

25 Agosto: Rodeo

Torna ai comuni del Molise

 

  |  Statistiche  |   Lo Staff  |  Pagina iniziale  |   Preferiti  |  IL Progetto  |  Portali Regionali |   


Copyright © 2003 Internet Soluzioni. Inviateci i vostri suggerimenti e commenti.


Abruzzo | Emilia-Romagna | Marche | Molise | Puglia | Umbria | Valle D'Aosta